Steve Boss: “la storia della famiglia Guerzoni è una storia di grandi tradizioni”


Se vi piace il cibo, non potete che apprezzare il su programma, Great Taste, in onda ogni mercoledì, su KRUU, da Fairfield, Iowa.

Steve Boss è un eccellente padrone di casa e intrattenitore. Il cibo è sempre stato più di una passione per lui. Inizia la sua carriera come commendatore sportivo per poi dedicarsi completamente al cibo con un’azienda di import di prodotti biologici dall’Italia. Oggi il cibo è ancora la sua passione, nelle storie che ci racconta e nel cibo che porta a tavola. Grande estimatore dei prodotti Guerzoni, ci dirà i punti di forza di questa azienda che lui, insieme al suo ex socio, ha fatto conoscere per primo negli Stati Uniti.

Steve, cosa ti piace di più dei prodotti Guerzoni?

Questa è una domanda difficile perché mi piace ogni prodotto per quello che è, il suo uso unico e speciale in cucina e a tavola. L’elemento più importante per me, ciò che rende questa azienda una realtà unica, è l’impegno della famiglia nel sistema di produzione biodinamico, e il senso di una gestione familiare che tocca ogni aspetto del business,  dall’attività legata alle uve all’imballaggio dei prodotti .

Qual è il tuo prodotto preferito e che uso ne fai?

Devo scegliere uno?  E’ troppo difficile. Un prodotto davvero unico è il Saba. Mi piace la sua consistenza e il colore. E ‘perfetto se usato nei pancake o waffles. Non e’ troppo dolce e ha un sapore molto particolare, un gusto di uva molto intenso.

Perché oggi è importante parlare di biologico e biodinamico?

Il vero problema importante non è  parlare di biologico o biodinamico. Sono elementi, naturalmente, che sono fondamentali per nutrire e reintegrare il suolo che in così tanti paesi è stato maltrattato. Dobbiamo ricordarci che un buon terreno è costituito da organismi viventi, e la sua salute è la chiave fondamentale per produrre il cibo che ci nutre come esseri umani. Coltivare il terreno biologico, biodinamico, è un processo attraverso il quale un agricoltore, attento e devoto, esprime il suo ruolo di amministratore e protettore della terra. I contadini, allora, sono la chiave per trasformare la nostra agricoltura. Produrre cibo che arricchisce e rispetta gli organismi del suolo andrà direttamente a portare  una maggiore armonia nella società.

 La tua ricetta preferita con l’ Aceto Balsamico Guerzoni

Sono attratto da un approccio più semplice al cibo. I miei piatti preferiti sono quelli in cui è possibile gustare, distintamente, il contributo di ogni alimento e dove i sapori forniscono un’esperienza di stupore. Una piccola goccia di aceto balsamico tradizionale su un piccolo pezzo di parmigiano reggiano, un gelato alla vaniglia o sulle fragole mature con un tocco di pepe nero, è il mio modo preferito di gustare Guerzoni. Un piatto di zuppa di lenticchie  con un tocco di aceto balsamico Guerzoni è un must. Ma, la ricetta più sorprendente è quella di osservare gli altri gustare queste combinazioni per la prima volta.

Nel tuo recente Live Show hai parlato di pizza. Come può, secondo te, l’aceto balsamico essere utilizzato in una pizza?

Credo che l’uso dell’ aceto balsamico su  una pizza è qualcosa  che ho bisogno di sperimentare di più, divertendomi.

Quando preparerò la mia prossima pasta per la pizza, qualche goccia di aceto sarà forse un tocco a cui non rinunciare.

Vi farò sapere. Amo usare le gocce di aceto balsamico, come una pioggerellina, su fichi, cipolle caramellate e gorgonzola.


Lascia un commento


Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione